3

www.moto.it

MXGP: Todd Waters sostituisce Bogers in HRC

3
...

MXGP: Todd Waters sostituisce Bogers in HRC

Lo avevamo già comunicato in esclusiva due settimane fa, ma ora HRC ha reso ufficiale che Todd Waters ha firmato come sostituto per l'infortunato Brian Bogers, come compagno di squadra di Tim Gajser sulla Honda CRF450RW. Il 28enne del Queensland, che ha ottenuto un podio in un GP con IceOne Husqvarna tre anni fa, prenderà il via dal GP della Lettonia la prossima settimana: "So cosa aspettarmi dall’andare a vivere in Europa - e so cosa significhi in termini di diverso tipo di vita e cultura, mi sento più preparato e quindi pronto a concentrarmi su ciò che devo fare. Voglio mostrare ciò di cui sono capace e voglio giocarmi bene la possibilità di ottenere un’altra chance in MXGP in futuro, perché è lì che sento di appartenere, non vedo l'ora di lavorare con una squadra di alto livello e di tornare ad andare in giro per il mondo". Bogers si sottoporrà ad un’operazione al piede infortunato questa settimana e non è previsto che gareggi di nuovo quest'anno.

Jeffrey Herlings è stato assente durante le prove libere in Russia. L'olandese è volato a Krasnodar domenica pomeriggio, ma la sua attrezzatura non è arrivata da Istanbul.

Il volo successivo non sarebbe arrivato fino a lunedì pomeriggio e le libere sarebbero finite prima che l’attrezzatura dell'olandese potesse arrivare, visto che il circuito dista circa tre ore di guida dall’aeroporto. Il bagaglio è stato quindi è deviato a Sochi, a un'ora di auto dal circuito.

La compagnia aerea aveva insistito sul fatto che Jeffrey dovesse ritirare personalmente i suoi bagagli, così il pilota ha preso un volo domenica notte, arrivando a Sochi alle 6 del mattino: "Ho dovuto aspettare che aprissero lo sportello alle 10 e mi hanno consegnato la borsa senza alcun controllo di identità, ma non potevamo correre il rischio".

Tornando alla pista, è arrivato solo pochi minuti prima delle prove cronometrate, vincendo le qualifiche: "Gli altri avevano già corso nelle prove libere, quindi sono riuscito solo ad ottenere il secondo tempo nelle prove cronometrate, ma ora ho bisogno di andare a letto, sono sveglio da domenica mattina."

Il vincitore della gara due in EMX250 Steven Clarke aveva un nuovo motore arrivato apposta in Russia; era uno speciale di Ryan Thorpe, identico a quello usato da Josiah Natzke.

Jordi Tixier resterà fuori dai giochi almeno fino a luglio; dopo aver provato a correre a Thomer-la-Sogne, i medici gli hanno trovato un’ulteriore frattura alla mano.

Aleksandr Tonkov era presente a Orlyonok come spettatore, ma le sue speranze di correre si sono vanificate del tutto quando la federazione russa ha rifiutato di nominare l'ex asso della MX2-GP.

Nelle ultime settimane in molti hanno e parlato del contagiri che sempre più squadre e piloti applicano al parafango anteriore. Un team manager di spicco ha commentato: "Se aiuta davvero all'inizio? Probabilmente no, ma se il pilota ci crede... Certo, non si sente il suono del motore quando si è con altri 39, rispetto quando si corre nelle prove, ma ciascun pilota fa circa un migliaio di prove della partenza ogni settimana. Ad essere onesti, la maggior parte delle squadre li utilizza per gli sponsor... "

Un pilota, di cui non riveleremo il nome per ovvi motivi, ha spiegato: "La prima volta che l'ho usato ero così concentrato sul dispositivo che ho perso il conto del mio conto alla rovescia negli ultimi dieci secondi, quando ho capito di aver perso il conto, gli altri erano spariti e io ero seduto lì da solo."

C'erano tantissimi bambini russi alla MXGP Academy al GP di Russia, ma la sorpresa più grande è stata quando Stefan Kjer Olsen, il fratello maggiore di TKO, ha parlato in russo quando ha affiancato Dmitri Parshin come istruttore. SKO: "Ho studiato russo per un paio d'anni a scuola e ora partecipo regolarmente alle Accademie qui in Russia."