91

www.moto.it

MX 2018, GP di Francia. Le dichiarazioni dal podio

91
...

JEFFREY HERLINGS (1° MXGP)

«E’ stato un weekend perfetto: miglior tempo nelle cronometrate, miglior risultato nella manche di qualifica e oggi altre due vittorie, meglio di così non potevo fare anche perché questo tipo di terreno non è certo quello che prediligo. La prima manche dopo essere partito al comando l’ho corsa senza affanno e cercando di non sprecare energie, che mi sono poi servite in quella successiva per recuperare dalla 10ª posizione anche perché quando mi sono portato al 3° posto Tim e Tony avevano un notevole vantaggio, ma per fortuna nonostante non fosse facile superare sono riuscito a fare la mia strada».


TONY CAIROLI (2° MXGP)

«L’infortunio al ginocchio della settimana scorsa non mi ha permesso di allenarmi sulla moto ed un po’ ne ho risentito perché ai nostri livelli ogni dettaglio è importante specie per battere uno come Herlings che in questo momento è fortissimo. I più duri sono stati gli ultimi dieci minuti della seconda manche quando Jeffrey mi è arrivato in scia con un ritmo velocissimo, ormai avevo speso tutto nel recupero di quella prima e sono stato costretto a mollare dopo aver fatto alcuni errori».


TIM GAJSER (3° MXGP)

«Sono piuttosto contento della mia prestazione, purtroppo nella prima curva della manche iniziale sono quasi caduto ed ho perso alcune posizioni ma ho mantenuto un buon ritmo riuscendo a recuperare dalle retrovie sino alla 4ª posizione, nell’altra invece ho cercato di seguire Tony ma poi Jeffrey mi ha superato e sono finito così 3°».


JORGE PRADO (1° MX2)

«Le cose sono andate bene sin da ieri, ma quando stamattina ho visto la pista così infangata ho dovuto cambiare la mia tattica di gara. Nella prima manche ho superato molti piloti ma poi sono scivolato per colpa di un sasso che era nella mia traiettoria, ho ripreso subito ed ho recuperato ancora chiudendo 3°, direi proprio un bel risultato considerando tutto soprattutto per come avevo guidato, l’altra è stata perfetta perché ho preso il comando dopo poche curve e l’ho mantenuto sino al traguardo».


THOMAS COVINGTON (2° MX2)

«Dopo aver avuto un po’ di problemi ad inizio stagione per entrare in gioco ora direi che sta andando tutto bene visto che la prima manche sono spuntato in testa e ci sono rimasto senza problemi sino alla fine, peccato che nell’altra dopo una brutta partenza sono rimasto bloccato da un avversario che mi è caduto davanti ed ho perso tempo nel riprendere ma poi ho ritrovato il ritmo recuperando bene».


PAULS JONASS (5° MX2)

«Non sono contento di come ho guidato oggi, anche se nella prima manche dopo una brutta partenza sono rivenuto piuttosto bene sino al 4° posto. Purtroppo dopo aver finalmente centrato la pole al visa della seconda ho preso male un canale e sono caduto faticando a recuperare perché le traiettorie per i sorpassi si erano fatte molto limitate e non ce l’ho fatta a fare meglio di 6°, per fortuna sono riuscito a mantenere un po’ di vantaggio in classifica nei confronti di Jorge»