0

www.moto.it

Cross delle Nazioni: arriva il team Puerto Rico con Pastrana!

0
...

La conferma – a Unadilla, lo scorso fine settimana – del team statunitense per il Nazioni è stata decisamente surclassata dalla presentazione del team portoricano, svoltasi praticamente all’interno di una tenda.

Anche il team manager Rick Johnson è passato in secondo piano quando Travis Pastrana, leggenda del cross che però non corre veramente dal 2006, ha tirato fuori la sua RM 250 a due tempi ed è stato raggiunto da Ryan Sipes, che correrà in MX2… e da Ronnie Mac!

Stando alla cartella stampa diramata da Nitro Circus, Pastrana ha “accettato di tornare in palestra e levare la polvere dalla sua Suzuki RM 250 ad una sola condizione: il team dovrà raccogliere fondi in favore del Porto Rico in questo momento di bisogno.”

“L’uragano Maria ha devastato il Porto Rico quasi un anno fa, e a tutt’oggi migliaia di persone devono vivere senza il minimo indispensabile. Si tratta di un’opportunità incredibile per la comunità del cross per fare qualcosa, e aiutare la bellissima isola di Porto Rico” ha detto Pastrana a proposito del suo coinvolgimento nel Team Puerto Rico per il Cross delle Nazioni 2018. “Sono anche eccitato dall’essere parte dell’evento di cross più importante mai ospitato dagli Stati Uniti, e dal poter dare ai vecchi nostalgici qualcuno per cui tifare, perché il Team Puerto Rico cercherà di qualificarsi usando moto a due tempi”.

Il pilota della MX2 Sipes ha affrontato un programma misto, quest’anno, dividendosi fra il National e il Flat Track, specialità in cui ha anche vinto di recente un evento TT.

E poi c’è “Ronnie Mac” – Jimmy Albertson – un personaggio divertentissimo che dovrebbe dare il tocco finale ad un’impresa come questa, anche se è improbabile che la FIM accetti il suo tipico abbigliamento: una salopette e un casco tutto tagliato!

Ma se l’iscrizione verrà accettata, né Pastrana (Open) né Ronny (MXGP) potranno usare una 500 a due tempi, e Sipes sarà obbligato a usare una 125, limitando fortemente le loro possibilità di arrivare alle finali contro i quattro tempi di cilindrata doppia con cui corrono tutti gli altri.

Il punto 2.2 del regolamento FIM per il Cross delle Nazioni stabilisce che le moto utilizzate per la Open devono “rispettare i requisiti delle classi MXGP o MX2, ovvero, nel caso dei due tempi, “Oltre 175cc fino a 250cc” (MXGP) oppure “oltre 100cc fino a 125cc” (MX2). In ogni caso, che il team alla fine venga ammesso o meno, tutti i proventi dell’operazione, merchandising compreso (lo potete trovare sul sito www.ronsontop.com) andranno alle vittime dell’uragano.

Sarà anche affascinante vedere quante nazioni prenderanno parte al Nations di Red Bud: Tim Gajser e Thomas Kjer Olsen sono già esclusi in partenza, perché sia Slovenia che Danimarca non parteciperanno a causa dei costi. E anche Pauls Jonass, probabilmente, non parteciperà.

L’annuncio del team italiano è atteso per questa settimana, ma sarebbe davvero una sorpresa se i nominati non fossero Antonio Cairoli, Michele Cervellin (MX2) e Alessandro Lupino. Mancano poi ancora i team di Inghilterra, Australia, Svezia, Russia e Spagna. Mentre fra chi ha già confermato troviamo:

Francia - Gautier Paulin, Dylan Ferrandis (MX2), Romain Febvre

Olanda - Jeffrey Herlings, Calvin Vlaanderen (MX2), Glenn Coldenhoff

Belgio - Clement Desalle, Jago Geerts (MX2), Jeremy Van Horebeek

USA - Eli Tomac, Aaron Plessinger (MX2), Justin Barcia

Germania - Ken Roczen, Henry Jacobi (MX2), Max Nagl

Svizzera - Jeremy Seewer, Valentin Guillod (MX2), Arnaud Tonus

Estonia - Tanel Leok, Erki Kahro (MX2), Harri Kullas

Irlanda - Graeme Irwin, Martin Barr (MX2), Stuart Edmonds

Canada - Colton Facciotti, Jess Pettis (MX2), Kaven Benoit

Nuova Zelanda - Cody Cooper, Dylan Walsh (MX2), Rhys Carter

Sud Africa - Michael Docherty, Bradley Lionett (MX2), Caleb Tennant

Venezuela - Lorenzo Locurcio, Anthony Rodriguez (MX2), Carlos Badiali

Brasile - Gustavo Pessoa, Enzo Lopes (MX2), Fabio Santos

E’ anche stato confermato il passaggio di Jeremy Seewer dal team Wilvo Yamaha alla squadra ufficiale di Michele Rinaldi nel 2019, mentre è stato rinnovato il contratto di Julien Lieber, che farà una seconda stagione con KRT a fianco di Clement Desalle in MXGP.